Esercizio provvisorio, prova dell’incompetenza di questo governo del nulla. Nel Dpef va inserito il reddito di cittadinanza

Il capogruppo del Movimento 5 stelle all’Ars, Giorgio Ciaccio: “Vanno previste anche misure per le imprese e l’esenzione ticket per gli inoccupati”.

“L’esercizio provvisorio deciso oggi è la conferma, ove ce ne fosse bisogno, della totale incapacità amministrativa di questo governo, che alla valanga delle reiterate e corpose promesse fa seguire puntualmente il nulla”.

Il gruppo parlamentare del M5S all’Ars commenta così la decisione assunta oggi in sede di conferenza dei capigruppo.

“La prova dell’assoluta incompetenza dell’esecutivo – dice il capogruppo Giorgio Ciaccio – è il fatto di non sapere distinguere, come ha dimostrato, tra gestione provvisoria dei Comuni ed esercizio provvisorio della Regione”.

“Per quanto riguarda il Dpef – continua Ciaccio – stiamo cercando di riempire di contenuti il vecchio, vuoto documento, tentando di inserire alcune proposte costruttive, che a nostro avviso sono fondamentali per la Sicilia, e cioè il reddito di cittadinanza, un fondo per le piccole e medie imprese e l’esenzione ticket per gli inoccupati.


Leave A Reply