25 parlamentari 5 Stelle in ispezione negli ospedali siciliani. Gli operatori: “E’ una rivoluzione copernicana”

Le visite nelle strutture sono ancora in corso. I camici bianchi: “Mai la politica si era interessata così da vicino alla sanità”. A Caltanissetta spesi 100 milioni di euro per apparecchiature quasi inutilizzate per carenza di personale.

La sanità isolana ai raggi X. E’ in corso in queste ore nei principali ospedali dell’isola un’ispezione a sorpresa condotta da 25 parlamentari regionali e nazionali del Movimento 5 Stelle per prendere visione di persona delle carenze e delle disfunzioni nel mondo dei camici bianchi.

L’operazione, i cui risultati saranno diffusi nelle prossime ore, è stata definita “una rivoluzione copernicana” da alcuni medici che hanno detto che mai la politica si era interessata così da vicino della sanità. Tra le disfunzioni più evidenti, al momento, quella rilevata a Caltanissetta, dove è stato speso circa un milione di euro per apparecchiature di radiologia quasi del tutto inutilizzate – così è stato raccontato – per carenza di personale.


6 commenti

  1. in un.grande.ospedalediPalermovengonfuorioperedaalberghidigranlussosifabella
    figuracolrestodelpaesemahaime
    cisonostrutturesubappaltivinte
    conpochemanciatedieuroappalti
    dellepuliziepersonalesottopagati
    sfruttati persoli15oresettimanalieduna
    Miseriaalmesedicirca400euro.

  2. Io da persona che non fa un’ispezione una tantum ma ci vive all’interno della sanita’ dico che non e’corretto dire che la politica non si e’ mai interessata della sanita’,direi che la politica ha pilotato e diretto la sanita’.Se volete fare bene puntate sui manager,figli della politica.Il pesce puzza sempre dalla testa!

  3. non dimenticate di controllare i vari ricoveri x anziani di proprietà dei politici che nonostante i vari reclami NULLA cambia; una telefonata al prestanome che gestisce ( il proprietario non risulta) e tutto tace. Questi poveri anziani muoiono quasi di fame e il riscaldamento è una chimera così come l’aria condizionata. Se a ciò aggiungiamo che su 6/7 bagni ne sono in funzione 3. Tutto il resto lo tengo x me…..se volete lumi basta farmelo sapere….ho delle carte in mano da INORRIDIRE.

  4. e che dire della tac di taormina che tutti i sabato e domenica non funziona ?che una persona con un ihts in corso deve andare in altre strutture?

  5. Fabio Gadini on

    All’ospedale di Gela siete venuti ad ispezionare? Carenze, sporcizia, macchinari inutilizzati, un reparto nuovo, quello di radioterapia completamente nuovo e mai partito: ecco cosa balzerebbe ai vostri occhi.
    Di chi sono le colpe? esclusivamente dei responsabili di Caltanissetta (medici e funzionari, tutti nisseni) che non danno il via ai reparti e sono incapaci di gestire qualsiasi cosa, e tra ostruzionismi e assenze provocano quell’inerzia tipica di tutto questa nazione persa.
    Ma voi del movimento 5 stelle, e lei presidente Cancilleri, si rende conto che la virtù di caltanissetta si evincerebbe solo nel corretto funzionamento della provincia da cui lei prende i natali, e soprattutto di Gela? Oppure anche lei, per suo tornacontismo e “saper vivere” nei salotti della Sua città, chiude gli occhi e fa finta di nulla? Seppur giovani, a me sembrate molto vecchi…signori!

Leave A Reply