Nel Movimento la competenza prima di tutto.

lettera di Luciano Zaami
I Grillini non sanno governare, non hanno l’esperienza”.
Questa è la frase che più si sente in giro da quando Giancarlo Cancelleri è stato ufficialmente nominato Portavoce e Candidato alla Presidenza per il Movimento Cinque Stelle Sicilia.
Quello che più mi fa riflette è che questo viene detto da chi in questi ultimi anni ha subito due tra i peggiori governi regionali possibili, con una classe politica che ha più volte dimostrato di non avere alcuna capacità di governo e di non essere in possesso della volontà di amministrare in modo sano e virtuoso.
Mi chiedo allora quali sarebbero questi politici “capaci” che dovrebbero governarci al posto dei ragazzi del Movimento.
Chi abbiamo avuto negli anni che ha dimostrato quell’esperienza necessaria per saper gestire la cosa pubblica?
Ma soprattutto, perché serve esperienza per governare? Vuol dir che dovremmo dare il mandato a chi già lo ha esercitato per anni e con risultati pessimi, solo in virtù del fatto che “egli” abbia esperienza?
Quello che non si è ancora capito dello spirito del Movimento, è che noi applichiamo una regola base della politica, regola che si è andata perdendo con gli anni e che ormai nessuno sa più riconoscere: Noi non candidiamo un rappresentate, ma un’idea.
Il Movimento Cinque Stelle porta avanti un programma ed un nuovo modo di governare, e poco importa se a rappresentarci è Giancarlo Cancelleri o qualcun altro, loro sono solo gli strumenti di un volere popolare che sta alla base.
Giancarlo si è fatto portavoce di un desiderio comune e sarà grazie al lavoro di tutti che potrà realizzarlo, contemporaneamente, il Movimento è quella forza che aiuterà Giancarlo a governare guidandolo e ricordandogli il suo ruolo di portavoce.
Allora perché abbiamo scelto proprio lui? Questo è stato un gesto di fiducia ed un premio che tutti i Movimenti Siciliani hanno voluto dare a colui che in questi anni si è speso tanto, diventando un punto di rifermento per tutti.
Provate a fare lo stesso con gli altri partiti, e vedrete se saranno capaci di eleggere un rappresentate meritevole e che metta tutti d’accordo.
Quando ci si accusa di essere “poco esperti” o “poco capaci”, la risposta sta nei Curriculum Vitae di chi ci ha governati: leggeteli e ditemi se loro erano o no in grado di gestire la Sicilia.
E’ qui che sta il paradosso: ci vogliono far credere che finora solo le persone competenti siano state elette ma sappiamo tutti che non è così. Salgono solo i portatori di voti, quelli che possono assicurare un bacino elettorale.
Leggete adesso i CV dei nostri candidati: questo vuol dire essere capaci, ovvero mettere le persone giuste al posto giusto rinunciando a poltrone e carriere.
I ragazzi del Movimento non hanno esperienza? Ma avete visto chi partecipa al Movimento? Sono cittadini impegnati, professionisti, gente capace e onesta che di certo saprà come risolvere le cose perché libera da ogni intreccio politico e dal solito clientelismo.
Allora di quali competenze si sta parlando?
Restituire alla politica il suo ruolo di “portatrice di idee” che poi verranno realizzate non solo dagli eletti, ma da chi realmente ha gli strumenti: gli eletti sono, ricordiamolo sempre,  i rappresentanti del popolo.
Se i Siciliani vogliono cambiare devono avere il coraggio di farlo!
Per anni si è data fiducia al peggio del peggio: Pdl, Pd, Mpa, Udc, li abbiamo provati tutti e cosa ci hanno lasciato? Solo desolazione!
Ci hanno lasciato un mondo marcio, volete continuare a mantenerlo in vita? Per una volta, sganciatevi dalle vecchie logiche di partito, e date una possibilità al “nuovo” che vorrebbe cambiare il nostro futuro. Date fiducia a questi ragazzi e rompete il sistema che da anni ci uccide!
Altrimenti potete continuare ad affidare il vostro voto a mafiosi e corrotti… sapete già cosa vi aspetta.
Se, invece, avete ancora dubbi, informatevi, parlate con i ragazzi del Movimento, solo in questo modo capirete di che pasta sono fatti!

7 commenti

  1. vincenzo caruso on

    condivido perfettamente quanto espresso-INFORMATEVI ….GENTE….E SVEGLIATEVI…..(xchè siamo nella merda fino al collo!!!!!!)

  2. Francesco Piscopo on

    “Quella che si vorrebbe fosse la condizione indispensabile per govermnare la Regione, “L’esperienza”, stante la complessità della macchina burocratica-amministrativa, politico- istituzionale e costituzionale (Commissario dello Stato, Corte dei Conti etc), fino ad ora è servita solo per dissipare e disperdere la spesa pubblica in mille rivoli, per non dire di peggio. Assumere pletore di amici, parenti e ruffiani vari in barba a leggi, regolamenti, controlli finanziari etc. Va da se, quindi, che”il termine “esperienza, contiene un lapsus froidiano terribile, una sorta di autogol che tradotto in soldoni vuol dire: voi non saprete rubare, imbrogliare le carte…A governare bene ed onestamente basterebbe un creitino.. Per sgovernare come gli uscenti ed i predecessori è evidente che occorrono bande di pirati, corsari, masnadieri, ruffiani, lenoni, legulei …

  3. Francesco Piscopo on

    Quindi…ripigliando mi sembra chiaro il senso del messaggio “criptato”: è un avvertimento rivolto ai clientes ai quali si dice brutalemente: attenzione, se votate per guesti sqilibrati moralisti la piglierete nel c…Questi vogliono fare sul serio…Non scordiamoci che questi “esperienti” hanno elettori che li votano e li eleggono…E li votano soltanto in cambio di favori e non certo per altri motivi. Questo è un nodo fondamentale di cui spesso ci scordiamo… La complicità, la sottomissione, le promesse …Così si sono esclusi migliaia di ragazzi capaci e seri per sitemare teste di cazzo e coglioni… così si riempie ‘l’apparato pubblico di piccole merde..che poi ci fanno pagare prezzi salati in termini di enefficianza, inutili burocratismi e pretestuosi ostracismi..Liberarsi di questa classe politica vorrà dire rendere fruibili migliaia di posti di lavoro, abbattere costi enormi ed ingiustificati..Questo è il nostro patto coi nostri elettori..Mandateli a fare ‘nc…ed avrete tutte le opportunità che meritate..

Leave A Reply